Archivio mensile:Aprile 2015

Contenuti di BruxApp

BruxApp è un’applicazione dedicata ai pazienti affetti da bruxismo ed è costituita da

sei aree principali:

1 – SETTING

In questa area potrai inserire e modificare tutte le impostazioni di BruxApp per gestirla al meglio, secondo le tue necessità immediate e lungo termine.

2 – INFORMAZIONI

In questa area troverai informazioni importanti sul bruxismo basate su dati clinici e ricerche scientifiche internazionali autorevoli e serie.

a- A cosa serve BruxAppf- Le terapie

b- Come funziona BruxApp g- La gestione

c- Come si usa BruxaApph- La prevenzione

d- Cosa è il Bruxismo  i- I consigli

e- La diagnosi

3 – GYM

In questa sezione sono spiegati gli esercizi da eseguire nel caso in cui vi siano contratture e/o dolori muscolari per mobilizzare le articolazioni e decontrarre i muscoli.

4 – REPORT

Questa è l’area deputata alla raccolta dei dati, che potrai consultare per verificare l’andamento della patologia e la sua progressione (miglioramenti / peggioramenti)

5 – PRONTO SOCCORSO

Un paziente affetto da bruxismo ha una maggiore predisposizione ad avere problemi alle articolazioni temporo mandibolari.

In alcuni casi, questi pazienti possono andare incontro ai blocchi articolari, rimanendo bloccati a bocca aperta o chiusa.

In questa area troverai dei video che ti aiuteranno a gestire l’emergenza dato che che questi blocchi sono imprevedibili.

Guardando il video, verrai guidato, passo dopo passo, ad eseguire da solo la manovra di sblocco, senza dover ricorrere ad un medico che magari non è reperibile o che non conosce la manovra.

6 – RILASSATI !

In questa sezione troverai due file audio che ti permetteranno di alleggereire le tensioni psico-emozionali e rendere la terapia di feed back ancora più efficace.

Audio 1 – Prenditi 5 minuti di pausa per rilassare e decontrarre le tesioni e le ansie

Audio 2 – Dormi bene

Per Daniele: relativamente a questa sezione ho delle idee che vale la pena discutere insieme e poi decidere se inserire questa sezione o no.

BruxApp Advance Setting

Tutti i dati che inserirai saranno anonimi e verranno utilizzati esclusivamente per fini scientifici, per eseguire statistiche sulla diffusione e prevalenza di questa patologia così poco studiata.

Inserisci la tua nazione

Inserisci la tua regione

Inserisci la tua città

Inserisci la tua età

Inserisci il tuo titolo di studio

Inserisci la tua professione

Inserisci il sesso

Autorizza la trasmissione dei dati

Adesso scegli quale versione utilizzare

Se non sei sicuro di soffrire di Bruxismo, puoi iniziare ad usare la versione Basic, che ti permetterà di capire se hai o no questo problema; successivamente, se sarà necessario, puoi passare alla versione Advance.

 

Se invece sai già di avere questo disturbo perché stringi denti, hai dolori o tensioni muscolari o dolori articolari ecc. ti consigliamo di utilizzare la versione Advance, sicuramente più efficace.

Ma prima di usarla, devi completare le impostazioni.

 

Setting dei Report

Affinchè BruxApp possa svolgere la sua funzione diagnostica, a fine giornata, devi inserire alcune informazioni rispondendo a semplici domande. Ti serviranno solo un paio di minuti.

Per aiutarti a non dimenticare di compiare questa importante funzione, BruxApp ti manderà uno specifico avviso promemoria: dovrai però impostare una suoneria diversa in modo tale che tu non possa confonderlo con gli altri Allert.

  • A che ora vuoi fare il report?
  • Imposta il tipo di avviso sonoro per il report
  • Imposta la ripetizione del suono prescelto ( 1 – 2- 3 volte)
  • Imposta il volume dell’avviso

Setting Alert al risveglio

Se non vuoi essere disturbato dagli alert notturni, l’utilizzo di un alert al risveglio può fornire almeno un’informazione minimale sul bruxismo durante il sonno.

 

Devi settare l’alert 5 o 10 minuti prima dell’orario della tua normale sveglia, cioè quando ancora stai dormendo.

Appena senti l’alert devi portare subito l’attenzione alla bocca, alla posizione dei denti e alla condizione dei muscoli masticatori. Devi inoltre fare attenzione se ci sono dolori ai muscoli o ai denti e se hai difficoltà ad aprire la bocca.

Se ti accorgi di avere le mascelle serrate, i denti stretti, dolori muscolari o ai denti, ecco una possibile prova che soffri di bruxismo notturno.

Attenzione! Se invece, al risveglio ti rendi conto che non hai i denti serrati o i muscoli in tensione, ciò non dimostra che non soffri di bruxismo notturno, in quanto potresti aver attivato questa parafunzione nelle ore precedenti.

Ricorda quindi di discutere sempre tutti questi possibili aspetti diagnostici con il tuo specialista di fiducia.

  • Imposta l’orario dell’alert al risveglio
  • Imposta il tipo di avviso sonoro da abbinare all’alert
  • Imposta la ripetizione del suono prescelto (1 – 2- 3 volte)
  • Imposta il volume dell’avviso

Setting Alert notturno

Molto frequentemente il bruxismo si può manifestare durante il sonno portando gravi problemi all’apparato masticatorio (denti, articolazioni e muscoli).

Uno degli aspetti più complessi è proprio il monitoraggio notturno; esistono degli apparecchi elettronici da utilizzare per questa funzione, ma sono piuttosto complessi da gestire e costosi.

Un paio di alert notturni potrebbero essere un sistema economico e semplice per un primo monitoraggio della situazione.

Naturalmente l’utilizzo di questa possibilità è a tua discrezione, in quanto, ovviamente, potresti non gradire l’interruzione del sonno o potresti disturbare il tuo compagno di letto/stanza.

  • Vuoi utilizzare l’alert notturno?  SI            NO
  • Quanti alert desideri?  1 – 2 – 3
  • Imposta il tipo di avviso sonoro da abbinare all’alert  (Scegliene uno che sia completamente diverso da tutti gli altri avvisi e che tu possa associare mentalmente a questa funzione.)
  • Imposta la ripetizione del suono prescelto ( 1 – 2- 3 volte)
  • Imposta il volume dell’avviso

Setting Alert diurni

Questi Alert ti danno la possibilità di monitorare l’attività del sistema muscoli/denti durante il giorno:

  • Stabilisci la durata del periodo di controllo (7gg default – 15gg – 30gg – 60gg – Continuous)
  • A che ora vuoi che inizino gli alert?
  • A che ora vuoi che termino gli alert?
  • Vuoi impostare una fascia oraria nella quale non vuoi essere disturbato dagli alert?
  • Imposta il tipo di avviso sonoro da abbinare all’alert

Scegline uno che sia completamente diverso da tutti gli altri avvisi e che tu possa associare mentalmente a questa funzione.

  • Imposta la ripetizione del suono prescelto (1 – 2- 3 volte)
  • Imposta il volume dell’avviso
  • Imposta la frequenza random (5-10-15-20)

Questa impostazione stabilisce il numero di alert che riceverai durante la giornata; tieni presente che, maggiore è la frequenza, maggiore sarà la precisione della diagnosi e l’efficacia nel deprogrammare / riprogrammare il Sistema Nervoso Centrale.

Burp Basic Setting

Il periodo di monitoraggio durerà per 7 giorni a partire da oggi, ma potrà essere ripetuto a tuo piacimento per periodi anche molto lunghi; in questo modo hai la possibilità di controllare l’andamento del bruxismo nel tempo.

Gli alert verranno emessi “random”, vale a dire che saranno casuali e mai cadenzati con regolarità.

Puoi ricevere gli alert durante il giorno, durante la notte e al risveglio.

Cosa è il bruxismo

In estrema sintesi il termine bruxismo racchiude diverse condizioni, includendo sia il digrignamento che il serramento dei denti e/o delle mascelle, e si può presentare sia durante il sonno che durante la veglia.

Uno dei principali luoghi comuni, sia da parte dei pazienti che di molti odontoiatri, è pensare che il bruxismo consista solamente nello sfregamento dei denti con conseguente usura. In realtà, tenere le mascelle serrate con i muscoli contratti è un’attività muscolare che è potenzialmente anche più deleteria, in quanto è associata a dolori ai muscoli masticatori ed alle articolazioni della mandibola (le articolazioni temporo-mandibolari), e potenzialmente anche a cefalea.

Poiché il bruxismo è secondario ad una elevata tensione emotiva, è fondamentale educare alla necessità di non tenere le mascelle serrate. (deprogrammazione neuromuscolare)

Questo consentirà di evitare le possibili conseguenze negative e di gestire, mediante feedback positivi, la tensione emotiva in maniera autonoma.

Puoi trovare approfondimenti sul bruxismo sul sito www.disordinitemporomandibolari.com

Come si usa BruxApp

Per prima cosa occorre impostare BruxApp cliccando su SETTING (che troverai più avanti) ed impostare tutti parametri richiesti.

Dopo di che occorre avere sempre con se il proprio telefono (altrimenti è tutto inutile!!!) e seguire le istruzioni che verranno impartite.

Il tuo telefono emetterà random gli alert sonori.

Nel momento in cui li udirai, dovrai immediatamente farti le tre domande focali:

1- Come sono i miei denti? (staccati – in leggero contatto – serrati)
2- Come sono i miei muscoli? (rilassati – contrattti)
3- Ho dolore in qualche area del volto? (Si – No)

Con la versione Advance, digita i tasti in sequenza che ti appariranno. In questo modo memorizzerai tutte le informazioni senza errori.
Con la versione Basic, memorizza semplicemente la situazione.

A fine giornata, o alla fine della sequenza degli alert, in entrambe le versioni, devi compilare i REPORT che permetteranno al tuo medico di fare una diagnosi corretta e di impostare quindi una corretta terapia.

Idealmente, il test dovrebbe durare almeno 7 giorni, dopo i quali tu e/o il tuo medico potrete consultare i dati finali ai fini diagnostici.
Se necessario, tale periodo può ovviamente essere esteso a tua discrezione o settato nella modalità
CONTINUOUS, che ha il compito di aiutarti, nel tempo, a mantenere il controllo delle somatizzazioni sul cavo orale fintanto che il problema non scomparirà.